Home / Viaggiare nel Mondo / Viaggia in Patagonia

Viaggia in Patagonia

Parco Nazionale Los Glaciares - Patagonia Argentina
Parco Nazionale Los Glaciares, Patagonia (Cile e Argentina)

La enorme regione della Patagonia è un territorio semi selvaggio che, geograficamente, comprende due stati: a ovest le altissime montagne del Cile e a est, nord e sud buona parte dell’Argentina.

Su una estensione di 900.000 km quadrati abitano a stento un milione di persone concentrate nei pochi centri abitati degni di tal nome.

Per il resto, la Patagonia è natura libera, paesaggi mozzafiato e avventura, per chi ama sfidare le forze misteriose della Terra.

Quando andare in Patagonia

Il clima è fresco ma con tendenza a diventare molto rigido, sebbene sul lato argentino sia leggermente più mite.

Il consiglio è di visitarla durante i mesi del “nostro” inverno, da novembre a marzo, che qui sono piena estate e dunque prevedono temperature superiori ai 10 gradi!

Come arrivare e come muoversi nella Patagonia

Per andare in Patagonia dovete tener presente che è un viaggio lunghissimo e molto costoso.

Detto ciò, per arrivare dall’Italia occorre sicuramente l’aereo e per accorciare i tempi è meglio atterrare già nella regione, o nelle zone limitrofe.

Dovrete quindi puntare sull’aeroporto di Santiago del Cile, sicuramente il più vicino al territorio della Patagonia.

Dovrete fare almeno uno scalo prima di concludere il viaggio e una volta arrivati in Cile dovrete prendere altri voli interni per atterrare nel luogo della Patagonia che avete scelto di visitare (ce ne sono diversi!).

Se non siete troppo stanchi, una volta arrivati, potete affittare subito una macchina, meglio se un fuoristrada, per percorrere il territorio. Noi consigliamo sempre di spostarvi con una guida locale.

Se volete usare il trasporto pubblico puntate sui piccoli aerei o sui trenini turistici, meno sugli sgangherati autobus.

Cosa vedere in Patagonia

In Patagonia c’è tantissimo da vedere ed essendo costituita da cinque enormi province è bene che sappiate fin dall’inizio dove volete andare e cosa volete vedere.

Impossibile girarla tutta, a meno di trasferirsi in Argentina per qualche mese!

Sia dal lato argentino che da quello cileno la Patagonia è protetta da decine di parchi e riserve naturali, alcuni dei quali custodiscono i bellissimi vulcani: Cerro Bayo, Domuyo e Tromen (in Argentina), Hudson, Chayten, Corcovado (in Cile).

Nella provincia argentina di Santa Cruz sorge il Parco Nazionale Los Glaciares che circonda alcuni dei ghiacciai meridionali più belli: Uppsala, Perito Moreno, Spegazzini… . Quasi tutti si tuffano nel grande Lago Argentino, sulle cui sponde sorge la cittadina più famosa di Patagonia: El Calafate.

Qui si può ammirare una natura selvaggia che non si è fatta domare dall’uomo, e molto interessanti sono le bacche gialle – los calafates – che danno il nome alla città.

Al confine tra Argentina e Cile sorge la montagna che nessuno scalatore ha ancora domato: Cerro Torre.

Mentre in fondo alla regione sorge la Terra del Fuoco e la splendida città di Ushuaia dove, tra monumenti e case dall’aspetto alpino, passeggiano i pinguini di Magellano!

Per i camminatori c’è la Via dei Sette Laghi che passa da paesaggi spettacolari tra i laghi di Machonico, Correntoso, Escondido, Villarino, Lacar, Espejo e Falkner.

Se vi trovate nel Sarmiento non spaventatevi dei giganteschi tronchi di pietra che vi circonderanno… è quel che resta di una enorme foresta fossile di 70 milioni di anni fa!

La penisola Valdes infine è il regno degli animali liberi, se andate in quella regione dovrete solo osservare e rispettare la meraviglia della natura.

Patagonia: vita notturna e piatti tipici

L’unica città degna di tal nome in Patagonia è Ushuaia, capitale della Terra del Fuoco, ma si tratta anche di una città “polare” e dunque molto fredda e spenta per buona parte dell’anno.

Però è qui che troviamo alcuni dei locali “notturni” più animati del territorio come il Dublin, El Nautico e il Latino Pub.

Il meglio che possa offrire la Patagonia ai turisti è natura, aria pura e buon mangiare.

Provate le ricette locali come il Curanto, un piatto strano che mescola frutti di mare, pollo e carne di maiale; l’agnello alla griglia; gli asparagi con formaggi piccanti o il gelato con arance grigliate.

Informazioni utili

La Patagonia è compresa nel territorio di due nazioni: Cile ed Argentina.

La moneta : in Cile si usa il Peso Cileno mentre in Argentina è in corso il Peso Argentino.

Per entrare in Cile i cittadini italiani devono esibire carta di identità, passaporto in regola e valido per 6 mesi; per entrare in Argentina occorre carta di identità e passaporto in regola.

Non sono richieste vaccinazioni particolari per nessuno dei due Paesi ma vi consigliamo precauzione anti malarica e anti Zika. 

Il fuso orario del Cile è – 5 ore rispetto all’Italia; Argentina – 4 ore.

L’attacco elettrico : in Cile, 220 V e 50 Hz con prese di tipo C ed L; in Argentina, 220V 50Hz con prese C e I.

error: Content is protected !!