Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Italia / Torino, bellezza in riva al Po

Torino, bellezza in riva al Po

Torino vista dall'alto, Piemonte
Torino vista dall’alto, Piemonte

Indice:

Torino per molti è la città della speranza. Fu il rifugio di molti emigranti durante lo scorso secolo e lo è tutt’ora.

Città industriale, città laboriosa, eppure città bella, regale, elegante, maestosa come si compete a una ex capitale che ha ospitato dei re.

Capoluogo del Piemonte, conta 888.000 abitanti in centro e oltre 2 milioni con l’area metropolitana e la sua storia molto antica si riflette oggi nelle numerose testimonianze di bellezza rimaste nei dintorni.

Il periodo migliore per visitare Torino

Per visitare Torino, vi conviene scegliere stagioni equilibrate come primavera o autunno.

L’inverno è ancora troppo freddo, mentre le estati di recente hanno subito un eccessivo riscaldamento che spesso rende l’aria afosa.

Attenti alle piogge che sono più intense nel mese di maggio e in ottobre.

Torino: come arrivare

Se arrivate con l’aereo atterrerete al “Sandro Pertini-Caselle” e da lì, grazie ai trasferimenti in bus oppure con il treno linea GTT, potete facilmente raggiungere il centro cittadino.

In treno, l’arrivo è previsto alla stazione Portanuova o alle altre stazioni ferroviarie di Porta Susa, Lingotto o Dora.

Arrivando in bus o auto, invece, il percorso da seguire è quello autostradale: per chi viene da est, la A4 Torino-Trieste o la A21; venendo dal centro-sud le autostrade sono A21 Torino – Piacenza, A1 Piacenza – Bologna, A14 Bologna – Taranto oppure le autostrade provenienti da Roma e Genova; la A1 Piacenza-Napoli per chi arriva dal sud, mentre dalla Francia è bene seguire i collegamenti Torino-Bardonnecchia oppure Torino-Aosta.

Come spostarsi in città

Torino ha un ottimo sistema di collegamenti interni della città: potete spostarvi in bus, tram, metropolitana, ma anche affittare auto e bici, praticare il car-sharing e altre soluzioni ottimamente descritte sulla pagina https://www.visitatorino.com/come_spostarsi.htm .

In fondo all’articolo troverete qualcosa che sicuramente vi sarà d’aiuto nel vostro viaggio a Torino: la mappa della città di Torino, ma anche quella della linea metropolitana!

Torino: cosa vedere

Sono tanti gli itinerari che si possono seguire per visitare Torino, quindi in base al vostro interesse organizzate la vacanza in più giorni.

Se vi piace la storia antica, Torino vi offre:

Porta Palatina

Architettura simbolo della città, è la porta a cui si accedeva, in epoca romana, all’interno di Torino.

Conosciuta anche come Porta Palazzo, è sicuramente una delle porte romane meglio conservate al mondo.

Porta Palatina, Torino
Porta Palatina, Torino, Piemonte

Porta Decumana

Si può affermare che la Porta Decumana fu la base sulla quale costruirono, in seguito, Palazzo Madama!

Porta Romana, assomiglia molto alla Porta Palatina.

I resti del Teatro Romano

Importante soprattutto perché è possibile capire come erano strutturati i teatri di epoca romana, nei secoli ha subito molte ristrutturazioni.

Oggi del Teatro Romano è possibile ammirare vari pilastri, buona parte delle gradinate, il muro su cui si sosteneva la copertura della struttura teatrale e il piano dove si posizionava l’orchestra.

È chiuso il lunedì, ma potrete visitarlo dal martedì alla domenica dalle ore 9.00 alle ore 19.00.

Resti del Teatro Romano, Torino
Resti del Teatro Romano, Torino, Piemonte 

Il Museo Egizio

Se siete in visita a Torino è decisamente una tappa obbligatoria, che non può mancare nel vostro itinerario!

È uno tra i musei egizi più importanti al mondo, secondo solo a quello de Il Cairo.

Oggi il museo vanta oltre 26.000 reperti, ma ne sono esposte solo 6.500 circa; essi abbracciano un’epoca storica molto ampia, che va dal Paleolitico fino all’epoca Romana.

Qui potrete ammirare: le tombe di Kha e Merit, perfettamente integre, la mummia di Nefertari, il Libro dei Morti e tanti altri reperti importantissimi appartenti all’epoca di Ramesse II e Tutankhamon.

Il biglietto intero costa € 13, il ridotto €9, ed è inclusa anche l’audioguida.

È aperto da martedì a domenica dalle 9.00 alle 18.30, mentre il lunedì solo dalle 9.00 alle 14.00.

Per poter visita e biglietto, potrete chiamare il numero 011-4406903 oppure potrete scrivere alla e-mail info@museitorino.it .

Se andate sul sito www.museoegizio.it potete anche fare il biglietto online.

Mummia ben conservata, Museo Egizio, Torino
Mummia ben conservata, Museo Egizio, Torino, Piemonte

 

Altro itinerario interessante è quello della Torino medievale e signorile, che propone come luoghi di interesse:

Palazzo Madama

Dal 1997 è diventato patrimonio UNESCO.

Inizialmente non vi era che una porta (la già citata Porta Decumana); successivamente divenne prima una piccola fortezza, e  poi la residenza di Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours; è grazie a lei che oggi Palazzo Madama ha questo aspetto così elegante!

Fu anche sede del governo, anche se non in maniera permanente, nel periodo Napoleonico, osservatorio astronomico ed anche Corte di Cassazione.

Oggi ospita una bellissima raccolta fatta di pitture e sculture; queste opere abbracciano una arco di tempo che va dall’antica Roma al tardo Barocco.

Palazzo Madama è visitabile dal mercoledì al lunedì dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (il martedì è chiuso).

Il biglietto intero è di € 10, mente il ridotto è di € 8. In determinate situazioni è possibile entrare gratis (nel caso in cui, ad esempio, siete minorenni).

Palazzo Madama, Torino
Palazzo Madama, Torino, Piemonte

 

I posti che si possono visitare a Torino sono ancora tantissimi: ci sono la bellissima e medievale chiesa San Domenico, una delle chiese più antiche della città, il duomo di San Giovanni Battista, unico luogo di culto rinascimentale di Torino e possessore della Sacra Sindone e…

La Mole Antonelliana

Senza ombra di dubbio possiamo definirla il simbolo della città di Torino!

Aperta al pubblico dal 1889, da quasi vent’anni è sede del Museo Nazionale del Cinema. È possibile ammirare anche tutta la bellezza della città grazie al suo ascensore panoramico.

La Mole è chiusa al pubblico il martedì, il sabato è aperta dalle ore 9.00 alle ore 23.00, mentre i giorni restanti è visitabile dalle ore 9.00 alle ore 20.00 .

Il costo per il Museo e l’ascensore è di € 14 (ridotto € 11), ma per usufruire solo dell’ascensore, il biglietto è solo di € 7 (ridotto € 5).

È possibile prenotare la visita alla Mole acquistando i biglietti online (singoli o per gruppi fino a 15 persone possono farlo per visitare il museo, le proiezioni e la visita alla cima panoramica, per i gruppi scolastici o più numerosi di 15 soggetti è necessario prenotare in anticipo ed è possibile avere una guida) .

È possibile prenotare anche per telefono, al numero 011 8138564.

Mole Antonelliana, Torino
Mole Antonelliana, Torino, Piemonte

Museo di antropologia criminale “Cesare Lombroso”

Ospitato dall’Università di Torino, il museo è incentrato sulle ricerche che fece Cesare Lombroso, il quale sosteneva che i malviventi potessero essere carpiti già dal loro aspetto fisico.

Il museo ospita, difatti, scheletri e crani di persone ritenute criminali, oltre che alcuni lavori svolti da persone rinchiuse negli ospedali psichiatrici.

Nel museo si trova anche lo scheletro dello stesso Lombroso, per sua volontà.

Il costo del biglietto si aggira intorno ai € 5.

Alcuni lavori dei pazienti degli ospedali psichiatrici, museo di Cesare Lombroso, Torino
Alcuni lavori dei pazienti degli ospedali psichiatrici, museo di Cesare Lombroso, Torino, Piemonte

Il parco del Valentino

Affiancato dal Po, il parco è un luogo d’incontro fondamentale per i torinesi e per i turisti!

Qui è possibile fare lunghe passeggiate, sia a piedi che in bici, fare un giro nel borgo medievale, fare una foto con i lampioni innamorati e, mi raccomando, aguzzate la vista: il parco è pieno di scoiattoli!

Lampioni Innamorati, Parco del Valentino, Torino
Lampioni Innamorati, Parco del Valentino, Torino, Piemonte

 

Prima di andare via da Torino non fatevi mancare una visita a Palazzo Reale

Sala della Scuderia, Palazzo Reale, Torino
Sala della Scuderia, Palazzo Reale, Torino, Piemonte

 

…e, perché no, se siete tifosi, anche allo stadio della Juventus.

Visita guidata alla scoperta della Juve!

La Juventus ha attrezzato un vero e proprio museo che riguarda non solo la propria storia ma il calcio in generale.

Questo museo si può visitare e, con offerte diverse, si può fare anche un biglietto cumulativo per il Museo e lo Stadio, oppure per Museo, Stadio e Spogliatoi alla vigilia di una partita importante.

Il biglietto per la visita al solo museo costa 15 euro (ridotto 12, gratis per i bimbi sotto i 6 anni e per disabili); per Museo e Stadio i prezzi salgono a 22 euro (ridotto 18, gratis sempre bimbi sotto i 6 anni e disabili); infine, la visita alla vigilia di una grande partita costa 30 euro (ridotto 27, gratis le categorie sopra citate).

Per ulteriori informazioni, visitate il sito: https://www.juventus.com/it/tickets/biglietti-museum-tour/ .

Vivere Torino di notte

La “notte” torinese si scatena lungo il suo maestoso fiume Po, nel quartiere detto “i Murazzi” (corso San Maurizio) dove si concentrano quasi tutti i migliori locali notturni della città.

Ma potete anche visitare l’ex stabilimento industriale recuperato e rimodernato per renderlo il regno delle discoteche e dei pub, il Docks Dora.

Ci si diverte tanto anche al Quadrilatero Romano, dove trovate ottimi ristoranti e pub alla moda (“Tarocchi”, “Il Baccanale”, “L’albero di vino”… ).

Davvero tantissime le discoteche, solo per citarne alcune “Alcatraz Club”, “Chalet”, “Cacao” o il “Diamond”.

I teatri sono numerosi e prestigiosi, come l’Alfieri, il Regio, Gobetti e Colosseo. Per avere più notizie sulla movida torinese cliccate https://2night.it/torino/ .

Piatti tipici

Le specialità torinesi nascono da una fusione di tradizioni contadine e nobiliari, quasi prevalentemente indirizzate sui dolciumi.

Oltre ai noti biscotti Savoiardi, i Marons Glacés e la panna cotta Torino è famosa per secondi come la Bagna Cauda, il bollito misto, il vitello tonnato e per gli agnolotti.

Da non perdere ovviamente i cioccolatini e i vini locali che sono poi tipici in generale di tutto il Piemonte,  come Barolo, Barbera, Brachetto, Moscato e ovviamente tutti gli altri generi di spumanti e champagne.

Tra i migliori ristoranti di Torino, ricordiamo il “Del Cambio”, “Casa Vicina Eataly”, “Spazio 7”, “Dora …in poi”.

Download della mappa della città di Torino

Torino ha davvero tanto da offrire, e noi di viaggiainformato.com vogliamo che il tuo viaggio sia indimenticabile!

Per organizzare al meglio il tuo tour, ecco per te la mappa della città e della linea della metropolitana:

Scarica qui la mappa turistica

Scarica qui la mappa della metropolitana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!