Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Italia / Scopri Rimini, non solo spiagge ma anche molta cultura

Scopri Rimini, non solo spiagge ma anche molta cultura

Piazza dei tre Martiri, Rimini, Emilia Romagna
Piazza dei tre Martiri, Rimini, Emilia Romagna

 

Indice:

Rimini per tutti vuol dire “spiagge”.

Ma la città della Riviera Romagnola che bacia l’Adriatico e si scatena nella movida più folle d’Italia non è solo questo, è anche arte e cultura. Molta cultura.

Già il suo nome ricorda antichi fasti latini, infatti nacque nel III secolo A.C. come colonia di diritto, ovvero uno stato libero sotto il controllo romano, con la denominazione di ARMINIUM.

Fu snodo viario molto importante per i traffici dell’impero, da nord a sud, ma la sua vera gloria la visse nel Medio Evo, epoca di cui porta ancora fieramente le tracce.

La sua fama turistica cominciò negli anni Venti, sotto l’era fascista, quando il “mare” non fu più un privilegio riservato a pochi ricchi ma si aprì alle masse e la frazione riminese di Riccione offrì le sue belle spiagge alle prime “colonie estive” del Duce.

Da lì al salto nel mondo del turismo balneare il passo fu breve. Ma come detto Rimini è tanto altro… è chiese stupende, torri, archi e ponti, e musei.

Il periodo migliore per visitare Rimini

Se volete passare giornate tra spiagge e locali, non esiste stagione migliore dell’estate, ma per scoprire la città dovete venire a visitarla, possibilmente non in estate … quando tutti l’affollano.

In quel caso la stagione migliore è la primavera oppure l’autunno, stagioni ancora poco piovose rispetto ad altre zone d’Italia e ancora calda quanto basta per farvi godere l’aria aperta.

Rimini: come arrivare

Se avete lo yacht potete arrivare direttamente a Rimini attraccando a Porto Canale.

Ma in media a Rimini si arriva in macchina o in autobus e per entrambi dovete seguire le vie tradizionali: da nord, l’autostrada A14 da Bologna, oppure la Statale 309 Romea da Venezia. Da sud, arriverete via A1 e A14 oppure tramite la Superstrada E45 fino alla Statale 16 Adriatica.

Col treno dovete arrivare a Bologna e prendere la ferrovia Ancona-Bologna con fermata diretta.

Se arrivate in aereo, consigliamo di atterrare a Bologna e Venezia (per arrivare a Rimini poi prendete i bus shuttle da Bologna, o linee Baltour da Venezia ) o altrimenti con i charter potete atterrare direttamente all’aeroporto di Rimini “Federico Fellini”.

Come muoversi nella città di Rimini

Per muovervi dentro la città potete prendere le tante navette urbane ma anche i trenini turistici.

Noi vi consigliamo di approfittarne e di usare le bici, dato che qui potete pedalare all’infinito senza salite o discese (visionate questo interessante sito locale: https://www.mimuovoinbici.it/Default.aspx ).

Alla fine dell’articolo, noi di viaggiainformato.com abbiamo riservato per voi la mappa della città di Rimini, per organizzare al meglio il vostro viaggio!

Rimini: cosa vedere

Potete ammirare Rimini anche a tema, se volete.

La città propone diversi itinerari, come:

L’itinerario Romano

Questo itinerario comprende Ponte Tiberio e la piazza dei tre Martiri, famosa perché rappresenta un ex foro romano.

Ponte Tiberio, Rimini, Emilia Romagna
Ponte Tiberio, Rimini, Emilia Romagna

 

Di quest’epoca fa parte anche l’arco di Augusto; stiamo parlando di uno degli archi più antichi dell’epoca, ed è arrivato ai giorni nostri perfettamente sano ed integro!

Arco di Augusto, Rimini, Emilia Romagna
Arco di Augusto, Rimini, Emilia Romagna

L’itinerario Rinascimentale

L’itinerario si presenta con il possente Castel Sigismondo-Malatesta, la cattedrale detta “Tempio Malatestiano”.

Il Tempio Malatestiano può vantarsi di essere stato affrescato, dipinto e scolpito da famosissime mani, come quelle di Giotto, Giorgio Vasari e Piero della Francesca!

L’architettura, sobria all’esterno ma sfarzosa all’interno, fu fortemente desiderata da Sigismondo Pandolfo Malatesta (infatti venne anche sepolto in questo luogo) in onore della sua stirpe; l’opera non fu mai completata, ma ciò non cambia il fatto che ci troviamo di fronte ad un’opera maestosa ed incantevole!

Il Tempio Malatestiano è aperto tutti i giorni, la mattina dalle ore 8:30 alle or 12:00 (la domenica apre dalle ore 9:00) ed il pomeriggio dalle ore 15:30 alle ore 18:30 (il sabato fino alle ore 19:00).

Esterno ed interno del Tempio Malatestiano, Rimini, Emilia Romagna
Esterno ed interno del Tempio Malatestiano, Rimini, Emilia Romagna

 

Famosissima a Rimini è la fontana della Pigna, punto di incontro fondamentale per gli abitanti, ma anche monumenti medievali come Palazzo del Podestà nella spettacolare piazza Cavour, Sant’Agostino e la cattedrale antica di Santa Colomba

Fontana della Pigna, Rimini, Emilia Romagna
Fontana della Pigna, Rimini, Emilia Romagna

L’itinerario cinematografico

Chi ama il cinema potrà ovviamente optare per l’immancabile itinerario Felliniano sulle orme del grande regista che qui era di casa.

Rimini custodisce la casa dove nacque Federico Fellini il 20 gennaio 1920. Si trova nel borgo di San Giuliano, in via Dardanelli al numero 10, sebbene la numerazione di allora fosse diversa, ma anche la casa dove visse prima di partire per Roma, in via Dante 9.

Sono luoghi che si devono visitare per capire il mito di questo regista, ma anche per capire Rimini che lo celebra ogni giorno.

Il borgo vi incanterà, perchè è ricco di murales che ricordano il Fellini e le scene più importanti dei suoi film; per i veri appassionati di cinema, il borgo di San Giuliano sarà un’opera d’arte unica!

Murales del Borgo San Giuliano, Rimini, Emilia Romagna
Murales del Borgo San Giuliano, Rimini, Emilia Romagna

L’itinerario dei Musei comunali

Sono tre i musei comunali di Rimini, tutti e tre estremamente interessanti ed innovativi, perché riescono a far viaggiare il turista sia nel tempo che nello spazio: la Domus del Chirurgo, il Museo delle città ed il Museo degli sguardi.

La Domus del Chirurgo è un reperto archeologico di estremo valore, perché stiamo parlando di un’originale casa dei tempi romani abitata da un medico.

Nella domus, oltre a stanze tipiche dell’epoca, troverete anche la zona destinata alle visite mediche, lo studio del chirurgo; qui non mancheranno attrezzature tipiche di medicina e arredamenti utilizzati dagli studi medici dell’epoca.

La Domus del Chirurgo è aperta tutto l’anno dal martedì alla domenica.

Da settembre a maggio è aperta la mattina dalle ore 9:30 alle ore 13:00; il pomeriggio è aperta dalle ore 16:00 alle ore 19:00. La domenica ed i festivi è aperta dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Da giugno ad agosto è aperta tutti i giorni (tranne sempre il lunedì)  dalle ore 10:00 alle ore 19:00; la domenica e i festivi è aperta la mattina dalle ore 10:00 alle ore 13:00; il pomeriggio è aperta dalle ore 16:00 alle ore 19:00.

Il costo del biglietto è di euro l’intero, 4 euro il ridotto, tuttavia ci sono alcuni casi dove l’ingresso è totalmente gratuito:

  • i turisti che hanno meno di 18 anni;
  • i portatori di handicap e il loro accompagnatore;
  • i docenti di arte;
  • gli accompagnatori e le guide turistiche;
  • i giornalisti che presentano il tesserino;
  • gratuito per tutti la prima domenica di ogni mese, il mercoledì e il 6 gennaio.
Domus del Chirurgo, Rimini, Emilia Romagna
Domus del Chirurgo, Rimini, Emilia Romagna

 

Il Museo delle Città è il museo che fa per voi se amate l’arte imperiale e medievale!

Le sale della Pinacoteca vi faranno rivivere gli anni più importanti della Scuola Riminese del ‘300 e  della famiglia dei Malatesta; potrete ammirare anche importantissimi reperti della Casa del Chirurgo!

Anche il Museo delle città è aperto tutto l’anno, e ha gli stessi orari di apertura e lo stesso costo della Domus del Chirurgo.

L'ambulatorio della Domus del Chirurgo, Rimini, Emilia Romagna
Ricostruzione dell’ambulatorio della Domus del Chirurgo, Rimini, Emilia Romagna

Con il Museo degli Sguardi potrete viaggiare soprattutto nello spazio; qui potrete avere una nuova visione dell’arte, avvicinandovi all’arte indigena ed extraeuropea.

Il Museo ha ingresso gratuito e può essere visitato solo su prenotazione; vi basterà chiamare al numero 0541704421 o al numero 0541704426 dal lunedì al venerdì.

Alcune opere del Museo degli Sguardi, Rimini, Emilia Romagna
Alcune opere del Museo degli Sguardi, Rimini, Emilia Romagna

 

Dopo una bella escursione, cosa c’è di meglio di una bella giornata nelle spiagge riminesi? Oppure vi basterà uscire appena fuori il centro della città per divertirvi in uno dei parchi più famosi d’Italia: L’Italia in miniatura!

Vivere Rimini di sera

Rimini e la notte… anzi, Rimini è la notte.

La movida della musica live, del buon mangiare e del divertimento si accende nella zona della Marina, intorno al porto, ma anche nella Vecchia Pescheria che oggi è il percorso preferito del popolo della notte e, dove un tempo le donne vendevano vongole a piedi nudi, oggi i ragazzi giocano, ballano e si amano sotto la luna estiva!

Recuperato dal degrado, anche il piccolo borgo di pescatori San Giuliano è diventato oggi ritrovo di localini rustici e originali che offrono ogni tipo di divertimento. E poi, ovviamente, ci sono le spiagge.

Il locale del divertimento per eccellenza, a Rimini, è il Rock Island che esiste da sempre sulle sue palafitte in fondo al molo … pronto ad accogliere chi ha intenzione di non dormire!

Cucina tipica

A Rimini non potete non assaggiare una piadina… anche più d’una!

I prodotti locali variano dai classici tortellini, al formaggio di fossa, all’ottimo pesce, ai salumi rinomatissimi, dai dolci cremosi fino ai vini strepitosi della zona (Vini dei Colli, Sangiovese…) .

Famosi anche i gelati di Rimini, che non soltanto il popolo dell’estate deve godere!

Tra i locali più buoni segnalati online: Bastian Contrario, con cucina a base di carne, la Osteria de Borg, la cucina tradizionale locale del Tiresia.

Oppure se preferite il pesce, e da queste parti preferirlo è un’ottima scelta, provate Canevone, Osteria Delle Storie Di Mare, Lo Zodiaco o Retrò Borgo.

Lo street-food della Romagna è la piadina cucinata nei chioschetti di strada, impossibile non assaggiarla direttamente dalle mani sapienti di chi l’ha inventata.

Provatela dallo Strampalato o alla Casina Nel Bosco o Al Bar Ilde.

Download della mappa turistica di Rimini

Rimini ha davvero molto da offrire, e noi di viaggiainformato.com vogliamo che il tuo viaggio sia indimenticabile!

Per organizzare al meglio il tuo tour, ecco per te la mappa della città:

Scarica qui la mappa turistica

error: Content is protected !!