Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Italia / Assisi, un borgo medievale che vi incanterà

Assisi, un borgo medievale che vi incanterà

Panorama di Assisi, Umbria
Panorama di Assisi, Umbria

Indice:

Assisi è una città molto conosciuta e frequentata sia in Italia che all’estero: essa infatti è nota per essere stata la città natale di San Francesco e Santa Chiara che proprio in questo paese passarono il resto della loro vita.

Essa è situata nei pressi del capoluogo umbro, Perugia, anche se in altura, più precisamente sul Monte Subasio.

Il periodo migliore per visitare Assisi

A causa della sua posizione, Assisi possiede un clima abbastanza mite sia d’estate, che d’inverno: i mesi da maggio a settembre sono infatti caldi, ma non in maniera eccessiva.

Inoltre, il periodo dei mesi tra ottobre e marzo è meno rigido rispetto a quanto ci si possa aspettare, anche se la presenza quasi costante del vento freddo fa sì che la temperatura percepita dal corpo sia inferiore rispetto a quella effettiva.

A causa delle precipitazioni atmosferiche tipiche delle stagioni primaverili e autunnali, il periodo migliore per visitare Assisi è senza dubbio quello estivo: sono tantissime infatti le persone che nei mesi di giugno, luglio e agosto, decidono di raggiungere questa città.

Assisi: come arrivare

Oltre che con l’automobile, mediante la quale è possibile prendere l’uscita autostradale di Perugia per poi proseguire sulla strada statale provinciale tramite le quali poter raggiungere la cittadina di Assisi, è possibile anche utilizzare la ferrovia.

Prendendo il treno, infatti, si può scendere alla stazione di Assisi, situata a pochi chilometri dal centro città, raggiungibile tramite taxi o autobus.

Per chi invece giunge da lontano, può servirsi dell’aereo grazie alla presenza dell’ aeroporto di Perugia distante solo 12 km, anche se fanno scalo solo alcuni voli provenienti da città italiane come Trapani, Cagliari e Catania, mentre sono disponibili collegamenti con altre città europee.

Cosa vedere ad Assisi

Meta di pellegrinaggio di migliaia di persone ogni anno per il suo valore storico e religioso, Assisi possiede moltissime chiese e monumenti che valgono la pena di essere visitato.

La chiesa principale è senza ombra di dubbio la Basilica Papale di San Francesco in Assisi: essa è stata nominata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità e dal 1200 circa contiene al suo interno le spoglie del Santo originario di questa città.

La basilica si può affermare che sia formata da due diverse chiese sovrapposte tra loro: in quella inferiore, alla quale si accede mediante una scalinata, è posizionata una cripta contenente il corpo di San Francesco, oltre che un locale in cui sono contenuti gli oggetti personali del Santo.

La bellezza della basilica è dovuta anche alla presenza di decorazioni e affreschi realizzati da alcuni dei migliori pittori italiani di sempre come ad esempio Giotto, Cimabue e Simone Martini. 

La chiesa superiore è invece caratterizzata da elementi riconducibili al periodo gotico, inoltre essa è ricca di vetrate, tanto da essere considerata la più vasta raccolta di vetrate presente in Italia.

Basilica di San Francesco, Assisi, Umbria
Basilica di San Francesco, Assisi, Umbria

 

Dopo la Basilica di San Francesco, non si può rifiutare una visita alla Basilica di Santa Chiara, che può essere considerato il principale luogo di culto della città di Assisi, anch’essa caratterizzata da decorazioni gotiche.

Al suo interno, presso l’oratorio del Crocifisso e delle Reliquie, è conservato il Crocifisso di San Damiano che, secondo la tradizione e la storia cattolica, parlò a San Francesco sull’eremo.

Proseguendo attraverso la navata è possibile arrivare ad una grata dietro alla quale sono custodite diverse reliquie, tra cui il cranio di Sant’Agnese, le vesti di Santa Chiara e un cofano contenente i suoi capelli, alcuni camici e tonache di San Francesco, oltre alle calzature e ai suoi calzini, nonché alcuni oggetti appartenuti alla santa venerata, come un velo nero, una tonaca, il suo cilicio e il suo crocifisso.

All’interno della basilica si trova inoltre una Cripta in cui sono esposte, le spoglie di Santa Chiara, accanto al sarcofago in pietra che in passato aveva ospitato il suo corpo senza vita prima che lo stesso venisse trasferito.

Numerose sono poi le altre chiese ed edifici religiosi che sorgono ad Assisi, tra cui la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Chiesa Nuova, la Basilica di Santa Maria degli Angeli e gli oratori.

Inoltre coloro che giungono in queste zone hanno anche la possibilità di visitare i numerosi musei a carattere religioso presenti.

Ad Assisi è possibile visitare altri monumenti storici: uno di questi è l’Anfiteatro romano, risalente ai primi anni successivi alla nascita di Cristo, al cui interno l’area centrale è delimitata da un giardino.

A primeggiare sulla città vi è poi la Rocca Maggiore, che comprende tra le altre caratteristiche anche una torre poligonale e un bastione: secondo la tradizione pare che al suo interno per un periodo vi siano vissuti anche Federico Barbarossa e Federico II di Svevia.

Al centro di Assisi sorge poi l’affascinante Piazza del Comune, nella quale è stato costruito in epoca medievale il Palazzo dei Priori.

In essa si può trovare inoltre il Tempio di Minerva, uno degli esempi di templi romani meglio conservati ai giorni nostri.

Piccola curiosità: noi tutti conosciamo il Tempio di Minerva come luogo di culto religioso, ma prima ancora era un tribunale con, al suo interno, le celle dove venivano rinchiusi i prigionieri!

Assisi di sera

Se avrete apprezzato le meraviglie di Assisi di giorno, di sera saranno ancora più suggestive!

Le sere ad Assisi sono all’insegna di passeggiate per il centro storico e di cene in uno dei tanti ristoranti tipici della cittadina.

Piatti tipici

Per gli amanti del buon vino e del buon cibo, ad Assisi potranno trovare un’enoteca in cui assaporare i diversi vini caratteristici del luogo come l’Assisi bianco, rosso, rosato o il Novello, magari accompagnati dal pane sciapo tipico di queste zone bagnato con un filo di olio extravergine d’oliva umbro.

Nei ristoranti invece della città sarà possibile cibarsi di tipicità culinarie di Assisi a base di pasta fresca come gli Umbricelli al rancetto, con pomodoro, pancetta e pecorino, e gli Stringozzi al tartufo nero.

I secondi piatti sono a base di carne, come il piccione o l’agnello, mentre come dolce tipico vi è la pagnotta francescana, simile ai cantuccini toscani, servita con il “Vino di San Francesco”, simile al vin santo fatto con l’uvetta.

Download della mappa turistica di Assisi

Per il tuo viaggio ad Assisi, abbiamo pensato che ti possa servire una mappa turistica per muoverti con facilità! Scarica la mappa al seguente link:

Scarica qui la mappa turistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!