Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Europa / Distese di ghiaccio e prati verdeggianti: benvenuti in Groenlandia

Distese di ghiaccio e prati verdeggianti: benvenuti in Groenlandia

Citta di Qaqortoq, Groenlandia
Città di Qaqortoq, Groenlandia

 

“Volgarmente” la chiamiamo il Polo Nord ma in realtà la Groenlandia non è Polo Nord.

Il polo si trova non lontano da qui, è vero, ma questa enorme isola, appartenente al Regno di Danimarca (insieme alle Isole Fær Øer e la stessa Danimarca), può essere molto altro.

Per esempio, era una distesa di verde e di fiori quando venne scoperta dai Vichinghi in un giorno d’estate (da cui il nome, che vuol dire “terra verde”!).

E se volete sapere se valga la pena un viaggio fin qui? La risposta è assolutamente SÌ.

Il periodo migliore per visitare la Groenlandia

Dipende da come e cosa volete vedere… se andate per ammirare le classiche distese di ghiaccio dovrete scegliere come periodo (a vostro rischio!) tra dicembre e marzo ma è sconsigliato.

Se invece sceglierete l’estate polare, ovvero tra luglio e ottobre, non solo ammirerete la bellezza dei prati verdeggianti con un clima gradevolmente fresco e poco piovoso, ma potrete assistere al fenomeno delle aurore boreali.

Groenlandia: come arrivare e come muoversi

Come si arriva? In aereo è meglio, atterrando (con scalo a Copenhagen) in uno dei due aeroporti dell’isola: Kangerlussuaq e Narsarsuaq.

Altrimenti si può arrivare in nave ma solo se prenotate una crociera dalla Danimarca.

Per spostarvi sul territorio preferite o piccoli aerei locali o altrimenti i traghetti che collegano le varie porzioni di costa. Mai affittare un’auto o la moto!

INFORMAZIONE UTILE: i documenti utili per entrare sono carta di identità valida e passaporto. La valuta in uso in Groenlandia è la Corona Danese.

Cosa vedere in Groenlandia

Siete al “Polo Nord” quindi godetevi i paesaggi brulli, i cieli pesanti, le lunghe giornate col “sole di mezzanotte” e la tundra verde in estate.

Nel dettaglio, se volete visitare città e natura, andate nella provincia occidentale dove potrete fare un giro nella capitale Nuuk e anche vedere uno dei grandi parchi nazionali qui istituiti.

Ma il parco più grande del mondo, il Northeast Greenland Park si trova nella parte settentrionale della provincia occidentale.

Se rimanete a sud, visitate Qaqortoq la città costiera più importante, chiamata anche “città delle banane” … e la cosa vi farà ridere perché banane non ce n’è, anzi è una sorta di presa in giro essendo questa la città “più calda” del Paese!

A Igaliku potete ammirare, invece, le rovine di uno dei più antichi insediamenti vichinghi esistenti.

Cucina tipica

In Groenlandia non dovete avere pregiudizi da animalisti.. qui si mangia (di gusto!) carne di balena, di foca, di renna e di tricheco!

Il piatto nazionale è lo Suaasat, bollito di foca con contorno di riso. E per dolci… bacche selvatiche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!