Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Europa / Dublino, il cuore dell’Irlanda

Dublino, il cuore dell’Irlanda

La statua di Oscar Wilde al Merrion Square, Dublino, Irlanda
La statua di Oscar Wilde al Merrion Square, Dublino, Irlanda

 

Indice:

Dici Dublino e leggi pure “leggende”. Sono decine le fiabe legate al nome di questa magica capitale d’Irlanda, o meglio di quell’Irlanda povera ed europea che si differenzia politicamente da quella del Nord.

La leggenda della dolce pescivendola Molly Malone (di cui troverete anche la statua, in Grafton Street), la leggenda delle porte colorate dipinte “per permettere ai mariti ubriachi di riconoscere casa propria”, le tante leggende legate al santo nazionale, San Patrizio… .

Per molti italiani Dublino significa “vacanza, relax, magia” ed è davvero una città unica quella che descriviamo oggi.

Quando andare a Dublino

Per visitare Dublino tutte le stagioni potrebbero andar bene.

Ma si consiglia l’estate non solo per il clima fresco che comunque la caratterizza ma anche perché il sole qui tramonta tardi e la luce rimane fino quasi alle 23!

Primavera e autunno sono magiche, per via dei colori intorno, ma anche molto piovose. L’inverno invece è poco adatto per fare buon turismo a queste latitudini.

Come arrivare a Dublino

L’Irlanda è un’isola quindi il mezzo più comodo per arrivare a Dublino è l’aereo.

Dublino ha il suo aeroporto ben servito da taxi (ogni 20 minuti), da bus diretti come Alicoach, Airlink e Dublin Bus (costi rispettivamente 7 euro, 6 euro e 2 euro) ma anche con il noleggio auto a portata di mano sul posto.

Più complesso raggiungere la città in treno: dall’Italia dovete raggiungere Parigi, poi cambiare per Calais o Le Havre e da lì imbarcarvi in traghetto. Se volete portare con voi la macchina imbarcatevi direttamente in traghetto dalla Francia, da Le Havre.

Il viaggio dura circa 24 ore e comunque non arrivate direttamente a Dublino ma a Cork o Rosselare e da lì dovete proseguire ancora.

Come muoversi in città

Una volta in città potete muovervi tranquillamente usando i bus urbani o i taxi. Potete anche noleggiare biciclette (chiedete all’Ufficio del Turismo) ma state attenti perché le piste ciclabili, qui, sono condivise con le moto!

Per visitare il centro consigliamo comunque un giro a piedi.

Noi di viaggia informato.com vi abbiamo riservato la mappa turistica della città di Dublino, così potrete organizzare al meglio il vostro viaggio!

Cosa vedere a Dublino

Forse non basterebbe nemmeno un mese per visitare tutti i monumenti, antichi e moderni, di Dublino. Solo gli elenchi sui siti dedicati occupano pagine e per forza di cose occorre fare una selezione.

Ha’penny Bridge

Diciamo subito che i monumenti più amati dai turisti sono lo Ha’penny Bridge, il ponte ad arco sul fiume Liffey che si chiama così perché un tempo per passare si pagava “half penny”, mezzo scellino!

In realtà il suo vero nome è Liffey Bridge, ma quasi nessuno lo chiama così; addirittura molti dublinesi non lo sanno!

Il ponte sovrasta il fiume principale della città, il Liffey, che divide perfettamente a metà Dublino.

Ha'Penny Bridge, Dublino, Irlanda
Ha’Penny Bridge, Dublino, Irlanda

St Patrick Cathedral

La St Patrick Cathedral è il duomo cattolico dedicato al santo irlandese festeggiato il 17 marzo. Chiesa del 1192, venne costruita proprio sul pozzo utilizzata da San Patrizio per battezzare gli irlandesi cristiani.

Rimaneggiata più volte, fu dissacrata nel 1649 durante la guerra civile quando gli inglesi la usarono come stalla.

Oggi è di nuovo il tempio principale d’Irlanda.

Sarà davvero interessante fare visita a questa cattedrale, non solo per ammirarne l’architettura, ma anche perché è ricca di tombe appartenenti a molti personaggi importanti, come, ad esempio, quella dello scrittore Jonathan Swift.

Il prezzo del biglietto intero è di € 6, il ridotto è di € 5, le famiglie invece pagano un unico biglietto di € 15.

Esterno della Cattedrale di San patrizio, Dublino, Irlanda
Esterno della Cattedrale di San patrizio, Dublino, Irlanda

Castello di Dublino

Anche chiamato Dublin Castle; questo maniero del 1204 fu fortemente voluto da Giovanni Senza Terra e fu, per molti anni, la sede principale degli ambasciatori del re.

Fino al 1922 il castello apparteneva all’Inghilterra, ma in seguito all’indipendenza dell’Irlanda l’architettura diventò finalmente di proprietà di Dublino.

Oggigiorno il castello di Dublino è sede del Parlamento irlandese e luogo ufficiale per le cerimonie di Stato.

Potrete visitare gratuitamente l’esterno del castello, mentre per visitare le varie sale (imperdibile è la Stanza del Trono, dove troverete anche il trono di Guglielmo d’Orange III) bisognerà acquistare il biglietto; sottolineiamo che è possibile visitare la struttura solo con la guida.

Il prezzo del biglietto è di € 4,50 intero, ma gli studenti e gli over 65 pagano € 3,25, i bambini fino ad 11 anni € 2 e per gli accompagnatori dei gruppi di minimo 20 persone l’ingresso è gratuito.

Il castello è aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 16:45, il sabato e la domenica dalle ore 14:00 alle ore 16:45.

Castello di Dublino, Irlanda
Castello di Dublino, Irlanda

Trinity College

Non puoi dire di essere stato a Dublino, se non hai visitato una delle più prestigiose ed importanti università del mondo!

Venne fondata nella fine degli anni ‘500 dalla regina Elisabetta I, e può essere fiera di aver avuto grandi allievi tra le sue aule: Oscar Wilde, Jonathan Swift e Samuel Beckett!

In quest’università è molto famosa la statua di George Salmon; il motivo è davvero curioso: questo teologo, ai suoi tempi, non voleva che le donne frequentassero il college, lotta ovviamente persa. Oggi le laureate del Trinity immortalano il giorno della loro laurea proprio sotto la sua statua, come per vendicarsi nei confronti del teologo.

Rimarrete estasiati dall’imponenza del Trinity College, così grande ma così affascinante: vedrete studenti passeggiare tra i maestosi giardini, ma, soprattutto, vedrete una delle biblioteche più famose del mondo!

Questa biblioteca è una meraviglia per tutti, soprattutto per gli amanti della lettura: spiegarla a parole non è possibile, perciò ve la mostriamo:

La biblioteca del Trinity College, Dublino, Irlanda
La biblioteca del Trinity College, Dublino, Irlanda

 

L’università è aperta tutto l’anno, da maggio a settembre tutti i giorni dalle ore 9:30 alle ore 17:00 (la domenica dalle ore 9:30 alle ore 16:30); da ottobre ad aprile tutti i giorni dalle ore 12:00 alle ore 16:30.

Visitare il Trinity College è gratuito, ma per ammirare la biblioteca bisogna pagare il biglietto.

Il prezzo del biglietto intero è di € 9, ma ci sono alcuni casi in cui il prezzo può cambiare:

  • Il tour completo, con visita non solo della libreria, ma anche delle stanze degli universitari, del campanile e dell’intera università: € 14;
  • Gli studenti e gli over 65: € 8;
  • Famiglie con 2 adulti e 4 bambini: € 12;
  • Gruppi uguali o superiori a 10: € 6,50 cadauno;
  • Bambini fino a 11 anni: gratis

La prigione di Kilmainham Gaol

Per capire a fondo la battaglia combattuta dagli irlandesi per la loro indipendenza, la prigione di Kilmainham Gaol è una tappa obbligatoria.

In questo luogo sono stati giustiziati molte persone che si opponevano alla politica del tempo, ma anche gente che aveva commesso reati di poco conto; si è accertato che furono imprigionati addirittura bambini al di sotto degli 8 anni.

Fortunatamente oggi Kilmainham Gaol non è più una prigione, ma solamente un museo, che potrete visitare grazie alla guida (la visita dura ll’incirca un’ora); la struttura è stata utilizzata anche per girare scene di alcuni film ed un video musicale degli U2.

All’interno del museo potrete esplorare le celle ed i luoghi dove i prigionieri vivevano, oltre che poter ammirare reali oggetti dei detenuti: lettere, abiti, oggetti di natura personale. Potrete anche venire rinchiusi in una cella, per provare sulla propria pelle il senso di rabbia e d’impotenza provata dai prigionieri.

La prigione di Kilmainham Gaol è aperta tutto l’anno tranne il 24-25-26 Dicembre.

Da ottobre a maggio è aperta dalle ore 9:30 alle ore 17:30, mentre da giugno a settembre è aperta dalle ore 9:30 alle ore 18:45. Ovviamente, trattandosi di una visita guidata di circa un’ora, vi consigliamo di raggiungere la struttura almeno un’ora e mezza prima della chiusura.

Ci teniamo a precisare che la prigione di Kilmainham Gaol non permette l’accesso ai minori di 18 anni non accompagnati.

Il prezzo del biglietto intero è di € 9 alla biglietteria, € 8 se acquistato online; anche in questo caso, vi sono delle condizioni in cui si può acquistare il biglietto ridotto:

  • Studenti e ragazzi dai 12 ai 17 anni: € 5 (biglietteria), € 4 (online);
  • Over 65: € 7 (biglietteria), € 6 (online);
  • Prezzo famiglia: € 23 (biglietteria), € 20 (online);
  • Bambini al di sotto dei 12 anni: gratis.
La prigione Kilmainham Gaol, Dublino, Irlanda
La prigione Kilmainham Gaol, Dublino, Irlanda

The Spire

Costruita nel 2002, lo “spillo” è una sottilissima torre situata al centro di Dublino, vicino al Ha’penny Bridge.

Sono varie le storie legate a questa torre: c’è chi dice che è il simbolo della ribellione nei confronti dell’Inghilterra; sarà perché precedentemente, nel posto dove adesso vi è la torre, c’era la statua dell’ammiraglio inglese Horatio Nelson; il monumento venne bombardato da un’organizzazione militare dell’Irlanda (IRA).

Altri affermano che è invece l’emblema della lotta contro la droga a Dublino, altri ancora la riconoscono semplicemente come lo torre della luce, che illumina di notte la città irlandese.

Non per niente il secondo nome del the Spire è “the Monument of light” (monumento della luce)!

The Spire, Dublino, Irlanda
The Spire, Dublino, Irlanda

Guinness Storehouse

Già dal nome si capisce di cosa stiamo parlando: della Guinness,una delle birre più conosciute in Europa e non solo!

La Guinness Storehouse è del 1759 ed è il primo edificio dove venne prodotta per la prima volta la Guinness; la visita all’interno della fabbrica – museo sarà davvero stimolante, perché potrete scoprire molto della storia di questa birra, di come veniva prodotta e di come si produce oggi.

Potrete visitare tutti e sette i piani dello stabilimento, ognuno destinato ad una specifica funzione.

Inoltre, cosa c’è di meglio se non finire il tour con una bella pinta di Guinness offerta dalla casa? Assaporate la migliore delle birre nel bar panoramico del Guinness Storehouse, così da rimanere incantati dalla splendida vista sulla città di Dublino.

La fabbrica è aperta tutto l’anno, dalle ore 9:30 alle ore 17:00 (a luglio ed agosto fino alle 19:00).

Il prezzo del biglietto è di € 16,20.

Guinness Storehouse, Dublino, Irlanda
Guinness Storehouse, Dublino, Irlanda

Temple Bar

Il quartiere del Temple Bar è il quartiere medievale dei vicoli, delle bottegucce, dei pub più tradizionali del paese. E’ anche il quartiere della vita notturna, il ritrovo dei giovani dublinesi e non solo.

Temple Bar è il pub più antico di Dublino. Non mancate una visita alla fabbrica della birra rossa, la famosa Guinness.

Pub Temple Bar, Dublino, Irlanda
Pub Temple Bar, Dublino, Irlanda

 

E poi ancora, il Phoenix Park, il più grande parco europeo; il quartiere georgiano di Merrion Square, per poter ammirare l’architettura povera irlandese tipica del 1700 e, soprattutto, la statua dedicata ad Oscar Wilde.

Imperdibili anche la Christ Church, la chiesa più antica della città e la Galleria nazionale Irlandese, dove trovare opere importanti del Caravaggio e di Jack Yeats, creatore di Sherlock Holmes.

Vivere Dublino di sera

La movida dublinese di notte si svolge tra Grafton e il quartiere di Temple come già detto sopra.

È fatta soprattutto di pub e locali con musica dal vivo, ma ci sono anche le discoteche.

Ottimi anche i locali intorno al parco di St. Stephen’s Green, nelle vie  Harcourt StreetCamden StreetWexford Street e Leeson Street.

Piatti tipici

Cosa mangiare nella capitale di Irlanda?

Purtroppo molti piatti locali sono influenzati dalla colonizzazione inglese, quindi il classico “fish and chips” (pesce fritto e patatine) lo trovate ovunque anche qui.

Ricchissime le ricette per la colazione, con carne, uova, dolci di ogni tipo… più scadenti, invece, i pranzi.

Per la cena, Dublino propone il pesce e i frutti di mare, tipici di tutta l’Irlanda (le famose “ostriche e molluschi di Molly Malone”).

Manzo, agnello e maiale sono anche ottimi piatti locali, quasi sempre cucinati con le onnipresenti patate. Ottimi i formaggi come il piccante Cashel Blue o il cremosissimo Cooleney.

Infine, come detto, i dolci: la torta di mele è il piatto nazionale, i dolci ai frutti di bosco in salsa di whisky sono da provare così come le specialità di cioccolato, il Plum Pudding confezionato con mollica di pane, zucchero, mandorle, uvette, polpa di mele cotte, uova… e l’aggiunta di ottima birra per completare la ricetta!

Quest’ultimo dolce è tipico di Natale e si prepara anche due giorni prima con molto lavoro e impegno.

Informazioni utili

A Dublino, la valuta è l’Euro.

Documenti utili per entrare sono la carta di identità e il passaporto in regola: contrariamente all’Inghilterra l’Irlanda non è mai uscita dall’Unione Europea ma non era mai entrata nell’accordo di Schengen quindi il solo documento di identità non è valido senza l’altro.

Le vaccinazioni non sono richieste ma se portate con voi degli animali devono essere vaccinati per la rabbia.

L’Irlanda ha un’ora di meno rispetto all’Italia. Se da noi sono le 13, da loro sarà mezzogiorno.

L’attacco elettrico è  220V, ma le prese sono simili a quelle inglesi, con i buchi rettangolari quindi dovete avere con voi un adattatore.

Scarica la mappa della città di Dublino

Per il tuo viaggio a Dublino, abbiamo pensato che ti possa servire una mappa della città per muoverti con facilità!

Scarica la mappa al seguente link:

Scarica qui la mappa turistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!