Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare nel Mondo / New York, il fascino della Grande Mela

New York, il fascino della Grande Mela

Manhattan, New York, Stati Uniti d'America
Manhattan, New York, Stati Uniti d’America

Indice:

Quando ha subito l’attacco alle Torri Gemelle, ci siamo sentiti tutti come se ci avessero sparato al cuore.

Anche chi a New York non era mai stato, anche chi non si sente particolarmente legato agli Stati Uniti.

Questo perché, anche grazie alla immensa cinematografia, tutti conosciamo New York come la città dei sogni, dell’amore, una delle città più romantiche del Nuovo Mondo.

Ma New York è anche e soprattutto cultura e ovviamente divertimento, perché no?

E dire che questa metropoli adagiata tra le isole dell’estuario di due fiumi (Hudson e East River) nacque per mano di esploratori olandesi, tanto da chiamarsi Nuova Amsterdam nel Seicento.

È di fatto la città più antica di tutti gli Stati Uniti.

Cresciuta nel corso degli anni, ebbe il suo boom demografico con l’arrivo delle grandi masse di migranti dall’Europa.

Per molti di questi italiani, irlandesi, greci e tedeschi l’isoletta di Staten Island –dove ci si fermava in attesa della dogana- divenne il primo passo verso la libertà e la famosa Statua omonima, la Statua della Libertà, che si vedeva dal battello divenne il mito di un sogno americano che rimane ancora oggi. New York è il “cancello” d’America.

Il periodo migliore per visitare New York

Di per sé, New York è visitabile in tutte le stagioni.

Certo, tra autunno e inverno, con gli uragani in agguato e le temperature spesso gelide ci sarebbero meno motivi per andare eppure questi sono i periodi migliori, economicamente parlando.

Tante infatti le offerte a basso prezzo. In autunno è splendida con i colori rossi dei suoi giardini, e se volete “pattinare sul ghiaccio a  Central Park” dovete scegliere l’inverno, ma in primavera ed estate è più vivibile e offre di più al visitatore.

Come arrivare a New York

Per noi italiani arrivare a New York implica solo due mezzi possibili: il più rapido e comodo, l’aereo; il più lento e lungo, la nave.

L’aereo atterra o al “John F. Kennedy” oppure all’aeroporto di Newark nel New Jersey.

L’altro aeroporto di New York, il “Laguardia” è usato principalmente per voli interni e non internazionali.

Il “Kennedy” si trova a 24 km dalla città, il Newark poco più distante ma entrambi sono ben collegati.

Quasi sicuramente voi atterrerete al “Kennedy” e da lì il trasferimento avverrà con il taxi (60 minuti) oppure con i trenini sopraelevati Airtrain.

Ma potete anche usare molti bus navetta.

Per arrivare in nave ormai l’unica scelta sono le crociere transcontinentali, perché le antiche navi passeggeri non arrivano più. Esistono però molte offerte interessanti per queste crociere, in particolare in bassa stagione.

Per arrivare a New York in treno o auto dovreste essere già sul suolo del continente americano e usare, in quei casi, i collegamenti ferroviari e autostradali molto efficienti che corrono per la costa orientale.

Come muoversi nella metropoli

Dentro la città ci si muove in metropolitana, in bus oppure –molto usati!- in taxi.

Potete fare la Ny Metro Card e pagare una sola volta per l’utilizzo di quasi tutti i mezzi con abbonamenti che vanno da 2,50 Dollari per un singolo spostamento nell’arco della giornata fino a 29 Dollari per una settimana di utilizzo.

Con la New York Pass invece potrete, oltre che viaggiare con sconti, anche entrare gratis in molti luoghi di interesse.

In fondo all’articolo, abbiamo riservato per voi le mappe della città e della linea metropolitana, per spostarvi nella Grande Mela in totale tranquillità!

Cosa vedere a New York

New York è una città nuova ma non così tanto da scarseggiare in monumenti. Qui c’è davvero molto da vedere e su enormi distanze, quindi meglio pianificare prima uno o più itinerari perché sceglierli sul posto è confusionario!

Impossibile NON visitare l’isola di Manhattan dove le principali attrazioni sono le strade in se stesse: la zona dei ricchi (Uptown), la zona della politica e della finanza (Midtown) col Palazzo dell’ONU oppure il più popolare quartiere di Downtown dove si trovano Little Italy, Chinatown e i quartieri degli artisti come Tribeca e Soho.

Sempre a Manhattan si trova il  nuovo palazzo che ricorda le Torri Gemelle a Ground Zero e il museo di arte moderna MO.MA.

Brooklyn è invece il quartiere dei giovani e del divertimento, un miscuglio di culture e di gusti che vi farà sentire a casa.

Andate, invece nel Bronx (se ve la sentite) ma soltanto per visitare lo stadio degli Yankees, per pochi intenditori di baseball!

La Statua della Libertà è visitabile ma chi c’è stato consiglia di ammirarla dal basso, non dall’alto. Meglio andare a Battery Park e trovarsela direttamente di fronte, in tutta la sua grandezza.

Statua della Liberta, New York, Stati Uniti D'America
Statua della Libertà, New York, Stati Uniti D’America

 

L’Empire State Building nella famosa Quinta Strada (Fifth Avenue)  è aperto tutti i giorni dalle 8 del mattino alle 2 di notte, con costi che vanno da 32 Dollari a 52 Dollari, a seconda della porzione che vorrete visitare.

Poi il Rockefeller Center. Le molte zone dello shopping. E naturalmente il grandioso Central Park che si estende dalla 59a Strada alla 110a.

Cosa fare di sera

La vita notturna a New York non ha dei veri e propri confini riconosciuti. Si svolge un po’ ovunque, ma principalmente a Brooklyn, e anche in alcune vie di Manhattan ed Haarlem.

Bisogna dire che New York è talmente vasta che più che “girare per locali” vengono organizzati dei veri e propri viaggi a tema: “Tour dei Night Club”, oppure “Tour dei Jazz Club”, “Tour delle discoteche”, ma per i meno giovani, o per gli amanti della cultura, si organizzano anche giri turistici notturni, cene sul battello per vedere la baia di notte e l’interessantissimo “giro sui tetti di Manhattan”.

Ovviamente, la scelta di cinema, teatro, concerti dal vivo o in sala è immensa.

Cosa mangiare a New York

La cucina di New York è internazionale.

Scegliete un quartiere e potrete mangiare ebreo, italiano, cinese, arabo o greco.

Forse la cucina più tipicamente newyorkese che potete provare è lo “street food”, il cibo di strada venduto con camionette e carrellini ambulanti che propongono i classici “hot dog” o l’hamburger con le patate fritte (che qui mantengono la buccia!), la neonata “pizza secondo lo stile newyorkese”.

Nelle strade trovate anche alcuni cibi non prettamente americani come i Pretzel o come il cibo cinese!

Ma si possono dire piatti della tradizione locale anche le Uova alla Benedict (uova in camicia su muffin e pancetta tostati), la Zuppa di Manhattan, a base di verdure e latte (poi sostituito dal pomodoro all’arrivo degli italiani) e il famosissimo dolce Cheesecake, una torta alla panna acida con farciture alla frutta, o la torta di zucca che è più facile da trovare in ottobre e novembre.

Dovete provare, anche se vi farà un po’ senso, il classico caffè americano … diluito in litri di acqua!

Informazioni utili

A New York ovviamente la valuta è il Dollaro.

Per entrare il discorso è complesso: occorre certamente un passaporto in regola, una prova del biglietto di ritorno entro i 90 giorni, una attestazione ESTA e per i minori un passaporto a parte. Informatevi presso ambasciate e consolati.

Gli Stati Uniti non richiedono vaccinazioni particolari ma se vi presentate in aeroporto con la febbre o qualche problema di salute potreste essere trattenuti per accertamenti.

Consultate sempre consolati e ambasciate prima di un viaggio: http://www.a-newyork.com/a_guida/section_a01_ambausa.asp#consolati .

Il fuso orario è meno 6 ore rispetto all’Italia.

Le prese di corrente sono di tipo lamellare A oppure B, diverse da quelle italiane anche per tipo di voltaggio (115-120V ). L’adattatore è certamente necessario così come il trasformatore.

Download della mappa della città e della linea metro

Sei alla ricerca di una cartina per visitare New York? Ci pensiamo noi!

Cliccando ai seguenti link potrai scaricare la mappa della città e della metropolitana:

Scarica qui la mappa turistica

Scarica qui la linea della metro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!