Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare nel Mondo / Giappone, dove l’antico e il nuovo si incontrano

Giappone, dove l’antico e il nuovo si incontrano

Monte Fujiyama visto dal lago Kawaguchiko, Giappone
Monte Fujiyama visto dal lago Kawaguchiko, Giappone

 

Il Giappone è un arcipelago situato ad est del Mar del Giappone, Cina e Corea composto all’incirca da 6850 isole.

Le quattro di dimensioni più grandi sono collegate tra loro mediante ponti in superficie e anche sottomarini, rappresentando il 97%  della superficie totale di tutto il Giappone: queste sono Honsu, nella quale sorge la capitale Tokio, Hokkaido, Kyushu e Shikoku.

Il territorio nipponico è composto prevalentemente da rocce vulcaniche, che costituiscono anche con le loro vette alcune isole dell’arcipelago: la più alta è il Monte Fuji.

Il periodo migliore per andare in Giappone

Il Giappone possiede un clima temperato , che varia da zona a zona: gli inverni non sono troppo rigidi, mentre le estati sono calde ma non afose.

La presenza delle piogge, però, che hanno inizio generalmente nel mese di maggio, rendono sconsigliabili i viaggi in questo Paese nella stagione estiva: meglio preferire l’inizio della primavera o il tardo autunno per organizzare le proprie visite in Giappone.

Come  arrivare in Giappone e come muoversi

Per raggiungere il Giappone è consigliabile utilizzare l’aereo: una volta giunti in questa nazione, infatti, grazie alla rete di trasporti di gran lunga sviluppata ed efficiente è possibile spostarsi agevolmente da una zona all’altra tramite l’utilizzo di treni, autobus, metropolitane e tram.

Se si preferisce si possono anche ricorrere al noleggio di un’automobile, ma vista la densità di popolazione del Giappone e l’efficienza dei mezzi pubblici, è consigliabile far pendere la propria scelta verso questi ultimi.

Cosa bisogna assolutamente vedere

Tante sono le attrazioni turistiche presenti in queste zone: partendo da Tokyo, che è la capitale, vi si possono trovare numerosi musei nazionali nel quale poter fare un viaggio nel passato , anche se è impossibile rinunciare ad una visita al tempio Sensoji e al Palazzo Imperiale.

Per gli amanti dello shopping il quartiere di Ginza rappresenta una tappa obbligata in quanto rappresenta il centro dell’area commerciale del Paese grazie alla presenza di numerosi negozi e boutique di lusso, e locali per potersi ristorare.

Staccandoci dalla capitale e giungendo a Kyoto, ex capitale nazionale, è possibile visitare molti edifici storici e monumenti di rara bellezza, dichiarati inoltre patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Qui si possono ammirare tra le altre cose anche il tempio dedicato a Buddha Rokuon-ji e il santuario scintoista Kamomioya.

Perché poi non visitare le cittadine più piccole?

Nikko è sicuramente una delle cittadine del Giappone che non si può non visitare: oltre ai templi bellissimi che sorgono sul suo territorio, è possibile immergersi nella natura presso il Parco Nazionale, in cui sorgono ricchi boschi e meravigliose cascate.

Piatti tipici

Perché il Giappone non è solo metropoli, ma anche cittadine e paesaggi magnifici, e tradizioni culinarie, tra cui spiccano il ramen, tagliatelle di frumento servite con carne o pesce, l’ormai celebre sushi e sashimi, l’udon (noodles) e la soba (spaghettini di grano saraceno).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!