Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Italia / Perugia, arte, storia e…cioccolato!

Perugia, arte, storia e…cioccolato!

Piazza IV Novembre, Perugia, Umbria
Piazza IV Novembre, Perugia, Umbria

 

Indice:

Una delle città più affascinanti e ricche di storia d’Italia si trova in Umbria: stiamo parlando del suo capoluogo, Perugia.

Il suo territorio si estende su un terreno collinare ed è circondato da castelli e masserie, appartenenti ad epoche passate, che rendono meraviglioso il panorama attorno a questa città.

Quando andare a Perugia

In questa zona non è difficile imbattersi in campi ricchi di vigne che, soprattutto nel periodo primaverile ed autunnale, donano sfumature colorate alla natura che circonda la città.

In inverno invece Perugia può essere soggetta a diverse nevicate, a causa delle temperature basse che si registrano, questo anche perché la città sorge un po’ in altura.

Per questi motivi visitare la città di Perugia è conveniente nei mesi prettamente estivi dove, nonostante si possa patire un po’ il caldo, è più facile godere di giornate soleggiate nelle quali passeggiare e visitare le numerose attrattive turistiche della città.

Durante le mezze stagioni le temperature siano più miti, ma la pioggia che scende più copiosa in questi periodi può influire sulle visite alla città.

Come raggiungere Perugia

Raggiungere Perugia è possibile mediante l’utilizzo di qualsiasi mezzo di trasporto, ad eccezione della nave, ovviamente, essendo collocata la città in posizione più centrale dell’Italia rispetto a quella costiera.

Utilizzando il treno, infatti, Perugia è facilmente raggiungibile grazie alla presenza di diverse stazioni ferroviarie che collegano sia il centro città, sia le zone più periferiche: per arrivare direttamente in centro, la stazione da prediligere per la fermata è quella di Perugia Sant’Anna, luogo che permette in pochi minuti di passeggiata di trovarsi nelle vie principali.

A 12 kilometri dalla città vi è poi l’aeroporto di Perugia, dal quale si può poi raggiungere il centro cittadino tramite l’autobus. Presso l’aeroporto di Perugia però, non vi sono molti collegamenti con le altre città italiane: le uniche città dalle quali si può raggiungere sono Trapani e Catania utilizzando la compagnia aerea low cost Ryanair, Cagliari e Bari, tramite il servizio effettuato dalla Mistral Air.

Gli altri collegamenti poi riguardano solo le principali città europee, tra cui Londra, Bruxelles, Tirana, Monaco di Baviera e Bucarest.

Per coloro che prediligono i viaggi in auto, Perugia è ottimamente collegata tramite la rete stradale  e autostradale: percorrendo la A1, infatti, sarà necessario prendere l’uscita di Valdichiana e proseguire sul raccordo per Perugia, giungendo da nord, mentre se si arriva da sud occorre uscire ad Orte-Terni, sfruttando l’uscita per Perugia.

Sempre con l’autostrada, qualora si provenga da nord-est, è possibile percorrere la superstrada E45 e procedere verso l’uscita di Perugia.

Come muoversi all’interno della città

Per muovervi all’interno della città, vi sconsigliamo l’automobile per due motivi: il primo è perché i trasporti pubblici nel capoluogo umbro sono davvero efficienti e molte delle attrazioni sono raggiungibili solo a piedi; il secondo è perché in determinati orari, il centro storico non permette alle auto di circolare.

Quindi parcheggiate l’auto e muovetevi con gli autobus urbani e a piedi!

A Perugia è poi possibile raggiungere le diverse zone della città anche utilizzando il minimetrò, attivo dal 2008, che collega la zona più periferica con l’acropoli, avente come capolinea la fermata di “Pincetto”, tramite la quale si giunge direttamente al centro storico.

Noi di viaggiainformato.com abbiamo riservato per te, in fondo all’articolo, la mappa della città di Perugia, così potrai organizzare al meglio tutti i tuoi spostamenti.

Perugia: cosa vedere

Una volta giunti al capoluogo umbro, numerose sono le attività e le attrazioni turistiche da visitare, grazie alla rilevanza storica che questa città ha accumulato nel tempo: uno dei monumenti principali della città e che merita di essere visto è la Fontana maggiore, a pianta circolare, costituita da due diverse vasche, ognuna decorata con sculture di Nicola e Giovanni Pisano, in cui sono rappresentati diversi soggetti, dalle scene rurali, ai segni zodiacali riconducibili ai diversi mesi dell’anno, fino ad arrivare a scene della Bibbia e riferimenti al periodo storico dell’Impero Romano. Un vero capolavoro racchiuso in una delle fontane più belle d’Italia.

Fontana Maggiore, Perugia, Umbria
Fontana Maggiore, Perugia, Umbria

 

In passato Perugia è stata città etrusca, e numerose sono le testimonianze dell’epoca che è possibile riscontrare. Una delle principali è l’Arco Etrusco, porta di accesso alla parte vecchia della città, tramite le mura che la circondano, così come i Pozzo etrusco, che in tempi antichi fungeva da cisterna per la città.

Pozzo Etrusco, Perugia, Umbria
Pozzo Etrusco, Perugia, Umbria

 

Come visitare Perugia poi senza recarsi alla Rocca Paolina di cui se ne parla anche in un celebre poesia di Giosuè Carducci? Fino a circa metà dell’800, questa fortezza ha rappresentato per la città la volontà del papa Paolo III che ne aveva comandato la costruzione.

Oggi nella Rocca Paolina sono presenti le scale mobili che portano verso il centro storico.

Esterno ed interno della Rocca Paolina, Perugia, Umbria
Esterno ed interno della Rocca Paolina, Perugia, Umbria

 

Nel centro cittadino di Perugia sorgono poi numerosi Palazzi risalenti ad epoche storiche, il più importante dei quali può essere identificato nel Palazzo dei Priori, risalente all’incirca al 1300: il suo tipico stile gotico rende la sua facciata di una bellezza sconvolgente. Oggi il palazzo viene utilizzato come sede municipale.

Palazzo dei Priori, Perugia, Umbria
Palazzo dei Priori, Perugia, Umbria

 

Come non citare poi i numerosi teatri presenti a Perugia: il più importante è il Teatro Morlacchi, realizzato secondo il progetto dell’architetto Alessio Lorenzini e che comprende una sala a forma di ferro di cavallo, in cui sono contenuti quattro palchi diversi ed un loggione.

Notevole è poi il numero di chiese presenti a Perugia, per citarne alcune una di queste è la cattedrale di San Lorenzo in cui è conservato il “Sacro Anello”, reliquia nuziale della Vergine Maria, e la Basilica di San Domenico, in cui è contenuto il monumento funebre a Benedetto XI.

Interno della cattedrale di San Lorenzo, Perugia, Umbria
Interno della cattedrale di San Lorenzo, Perugia, Umbria

 

Tra le cose da visitare a Perugia ci sono tantissimi musei, come il Museo Archeologico nazionale dell’Umbria, la Galleria Nazionale dell’Umbria, il Museo dell’Opera del Duomo e il Museo di Palazzo della Penna.

A poco più di 20 km da Perugia, troverete uno dei luoghi più conosciuti ed amati d’Italia: Assisi. È talmente vicina che sarebbe davvero un peccato non andarci!

La patria del cioccolato Perugina

Quando di pensa a Perugia, si pensa anche al cioccolato più famoso d’Italia (e non solo): la Perugina!

È proprio qui che nasce la storia azienda, e fortunatamente per noi, si può visitare!

Il tour inizia col racconto della storica fabbrica Perugina, tramite racconti della guida, reperti presenti nel museo e video.

In seguito inizia una vera e propria esperienza sensoriale: potrete visitare gli operai e i macchinari al lavoro mentre creano il famoso cioccolato e, infine, potrete partecipare alla degustazione di tutte le specialità Perugina!

L’azienda ha, al suo interno, anche un Gift Shop, per poter acquistare tutti i prodotti Perugina che volete.

Il tour guidato dura poco più di un’ora ed è sempre meglio prenotare.

La fabbrica del cioccolato Perugina è aperta dal lunedì al venerdì la mattina dalle ore 9:00 alle ore 13:00, il pomeriggio dalle ore 14:00 alle ore 17:30; il sabato (ad eccezione dei mesi di giugno, settembre, gennaio e febbraio)è aperta solo la mattina, dalle ore 10:00 alle ore 16:00.

Il prezzo del biglietto intero è di € 9,00, ma ci sono alcuni casi dove si può avere il biglietto ridotto:

  • I ragazzi dai 13 ai 17 anni, gruppi uguali o superiori a 10, accompagnatori dei disabili e over 65: € 7,00;
  • I bambini dai 6 ai 12 anni: € 4,00;
  • I bambini fino a 5 anni ed i disabili: gratis;
  • Sconti per gruppi di scuole elementari e medie: € 3,00;
  • Sconti per gruppi di scuole superiori: € 5,00.
Museo del cioccolato Perugina, Perugia, Umbria
Museo del cioccolato Perugina, Perugia, Umbria

Perugia di notte

Per coloro che intendono divertirsi anche la sera, a Perugia è possibile trovare numerosi pub e locali.

Soprattutto nel periodo estivo, poi, non sono rari gli eventi e le manifestazioni organizzate dall’amministrazione comunale alle quali è possibile partecipare.

Cucina tipica perugina

Per ristorarsi è poi possibile recarsi in una delle trattorie presenti in città e assaggiare alcuni dei piatti tipici di Perugia: gli gnocchi al ragù d’oca riscuotono in genere grande successo, così come le tagliatelle al ragù con rigaglie di pollo.

Proseguendo con il pasto è poi possibile assaporare il piccione arrosto ripieno o la porchetta di maiale, magari accompagnati da erbette selvatiche, contorno tipico della zona.

Molti piatti tipici del capoluogo hanno come ingrediente principale il tartufo: non sarà raro sentirne il suo profumo nell’aria!

E per terminare il pasto non si può fare a meno del torcolo di San Costanzo, una ciambella con semi di anice, pinoli, uvetta e canditi, e la ciaramicola realizzata principalmente nel periodo pasquale.

Per qualche snack pomeridiano, infine, è possibile orientarsi verso la torta al testo, focaccia tipica di Perugia.

Scarica la mappa della città di Perugia

Per il tuo viaggio a Perugia,abbiamo pensato che ti possa servire una mappa turistica per muoverti con facilità! Scarica la mappa al seguente link:

Scarica qui la mappa turistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!