Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Europa / Montenegro, tra spiagge incantevoli, immense foreste e panorami medievali

Montenegro, tra spiagge incantevoli, immense foreste e panorami medievali

Monastero di Ostrog, Montenegro
Monastero di Ostrog, Montenegro

 

Nato, oppure “rinato”, dopo la caduta della ex Jugoslavia questa piccola repubblica incastonata tra Serbia, Kosovo e Bosnia ne ha viste di tutti i colori, tra invasioni e guerre, anche recenti.

Chi ci va oggi, però, la trova elegante e bellissima come se nulla l’abbia mai toccata.

Fino al 2006 era una regione della Serbia, poi si è separata e oggi mira a diventare attrazione turistica come per anni lo sono state, per i popoli dell’est, le sue foreste fitte  e “nere” da cui il nome.

Il periodo migliore per andare in Montenegro

Stretto tra i monti che accolgono il freddo dell’est e la pianura dove sorge la capitale Podgorica e che si affaccia sul mare, il Montenegro ha diverse escursioni termiche che vanno da quella tipicamente mediterranea al freddo intenso.

Per visitarlo, meglio andare in estate, anche perché da settembre ad aprile piove moltissimo e quasi ogni giorno.

Montenegro: come arrivare

Come si arriva? In aereo potete atterrare a Podgorica o Tivat, entrambi aeroporti internazionali.

Non vengono date specifiche indicazioni sul viaggio in treno o in auto, forse perché non consigliati o perché il Montenegro non è ancora abituato al gran turismo.

Da Bari e Ancona si può arrivare anche tramite efficientissimi servizi traghetto che approdano a Bar, Cattaro, Herceg e Budva.

Se arrivate in auto, oltre al passaporto e alla carta di identità dovete avere rilasciata la Carta Verde importantissima per la sicurezza stradale locale.

Le principali attrazioni del Montenegro

Cosa vedere e visitare? In Montenegro si può andare anche per fare del buon mare, infatti alcune delle spiagge più belle e famose (non solo) della zona sono a Budva.

Ma vale la visita anche la vecchia città di Stari Bar, i cui resti archeologici sono in cima a una collina panoramica.

Ovviamente le bellissime foreste locali, e poi il Parco Nazionale Durmitor, e il paesino medievale molto suggestivo di Kotor.

Non dimenticate di andare ad ammirare il monastero di Ostrog letteralmente aggrappato alla montagna!

Cucina tipica

La cucina del Montenegro passa con disinvoltura dal marinaro al montanaro. Il pesce essiccato come il baccalà va molto di moda, nel piatto nazionale per eccellenza viene servito ammollato nel bollito di cavolo!

Poi il Pollo in Agnello ovvero un pollo cotto allo spiedo dentro un agnello… in tal modo l’agnello si incrosta per bene e il pollo, dentro, prende il sapore della carne cotta che lo ospita.

Infine carne cotta nel Rumine (stomaco di bovino) pieno di acqua. Un tempo si metteva a cuocere sotto la cenere, oggi si può anche fare in forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!