Templates by BIGtheme NET
Home / Viaggiare in Europa / Edimburgo, dove arte medievale e gotica si fondono

Edimburgo, dove arte medievale e gotica si fondono

Quartiere di Leith, Edimburgo
Quartiere di Leith, Edimburgo, Scozia

Indice:

Capitale della Scozia dal 1437, questa città incarna l’orgoglio di questa terra che si sente così poco “inglese” e che infatti dal 1999 ospita, proprio tra questi palazzi, un parlamento quasi indipendente.

La Scozia mira all’autonomia totale, e Edimburgo sembra pronta da sempre per svolgere il ruolo di guida… sebbene abbia anche ospitato molti principi di Galles nella preparazione dei loro studi da re!

Quando visitare Edimburgo

E’ terra degli “highlander” immortali, e di piogge e di mostri delle leggende.

E va scoperta principalmente in estate quando le temperature si fanno piacevolmente tiepide, senza superare mai i 28°.

A Edimburgo piove spesso, ma nel complesso molto meno che nel resto della Gran Bretagna e nonostante si trovi al nord gode di un clima parecchio mite, sebbene gli inverni sia meglio evitarli.

Come arrivare ad Edimburgo

Il mezzo migliore per arrivare è l’aereo, che prevede sia voli diretti verso gli aeroporti di Edimburgo e Glasgow sia voli con scalo a Londra.

L’aeroporto di Edimburgo dista solo 9 km dal centro ed è collegato da corse di treni locali e dai bus Lothian.

Potete anche arrivare in treno, premesso che siate già a Londra … in quel caso potete prendere i collegamenti dalla stazione di Kings Cross con la compagnia VirginTrains o Caledonian Sleeps (quest’ultima viaggia in notturna).

In auto o in bus, da Londra, significa seguire le autostrane M1 e A1 per un totale di nove ore di viaggio.

Ma a Edimburgo si arriva anche via mare, con i traghetti dal Belgio (da Bruges o Rosyth) oppure da Belfast in Irlanda.

Come muoversi in città

Una volta in città, per spostarsi si può benissimo andare a piedi dato che il centro storico è compatto.

Ma se volete viaggiare con i bus urbani, tenete conto che il biglietto non va a orario ma a tratta e se cambiate bus dovete rifarlo.

Potete acquistarlo sia fuori che sul mezzo (di solito costa meno di 2 sterline). Potete anche usare i taxi e le biciclette (75 km di piste ciclabili).

In fondo all’articolo abbiamo riservato per voi, lettori di viaggiainformato.com, la mappa della città di Edimburgo, per esplorarla senza perdervi!

Edimburgo: cosa vedere e cosa visitare

Il centro storico di Edimburgo raduna tutti i monumenti interessanti, quindi gli spostamenti sono molto ridotti.

Diviso in due dal parco Princes Street Gardens, comprende Old Town e New Town; altro quartiere interessante è quello universitario, il South.

Tra gli oltre 4000 “luoghi di interesse” che Edimburgo segnala, certamente merita:

Il Castello

Antica fortezza del IX secolo e  situata sulla cima di un antichissimo cratere vulcanico, è il luogo più ammirato dai turisti che vengono in visita ad Edimburgo!

Patrimonio Unesco dal 1995, da qui potrete godervi lo stupendo panorama dell’intera città, oltre che partecipare ai tanti eventi che avvengono ogni anno (come il Military Tattoo ad agosto, tanto per citarne uno).

Per visitare l’intero Castello vi servirà almeno mezza giornata, ma vi assicuriamo che ne varrà la pena!

All’interno del sito potrete vedere l’Esplanade, la piazza d’armi che anticipa l’entrata al castello, e anche la Mill’s Mount Battery con il celebre One o’Clock Gun, ossia l’usanza secondo cui alle 13 in punto il cannone  spara un colpo!

E non solo: vi aspettano la St. Margaret’s Chapel, la costruzione più antica del castello, e anche la Crown Room, ossia la stanza dove sono conservati i gioielli reali; ancora, il National War Museum of Scotland e i Vaults, i sotteranei dove venivano imprigionati i detenuti.

Il personale del Castello, per agevolare la visita a tutti, mette a disposizione degli audio tour in sei lingue differenti, oltre a disporre di un veicolo per il trasporto dei disabili.

Castello di Edimburgo, Scozia
Castello di Edimburgo, Scozia

Holyrood Palace

Una abbazia gotica d’altri tempi che solo a guardarla rievoca spiriti, dame e misteri alla Dan Brown!

Residenza scozzese della regina Elisabetta II, la reale passa il suo tempo qui soprattutto tra fine giugno ed inizio luglio, nella cosiddetta settimana di Holyrood.

È possibile visitarlo tutto l’anno, da aprile ad ottobre dalle 9:30 alle 18, i restanti mesi dalle 9:30 fino alle 16:30.

Holyrood Palace, Edimburgo, Scozia
Holyrood Palace, Edimburgo, Scozia

La cattedrale di St Giles

Al centro della via principale, è impossibile non rimanere incantati dalla sua bellezza gotica.

Qui si svolgono le funzioni più importanti, coma ad esempio l’arrivo della Regina.

Cattedrale di St Giles, Edimburgo, Scozia
Cattedrale di St Giles, Edimburgo, Scozia

La Royal Mile

È la via principale della Old Town, dove è possibile perdersi ed innamorarsi  dell’anima medievale e gotica di questa splendida città.

La Royal Mile è, inoltre, il posto giusto per poter acquistare i vostri souvenir!

Royal Mile, Edimburgo, Scozia
Royal Mile, Edimburgo, Scozia

 

Inoltre, potete visitare l’Università e il Museum of Scotland.

Nella città nuova, quartiere aggiunto sul finire del XVIII secolo, potete visitare Charlotte Square e la Bute House.

Se volete assaggiare l’anima vera di Edimburgo dovete andare a vedere il suo porto e il quartiere che lo circonda, Leith, che un tempo era una cittadina indipendente ma fu annessa a Edimburgo per sfruttarne l’affaccio sul mare.

Due musei importanti si trovano nel complesso di Calton Hill, grosso agglomerato ottocentesco nato sulla omonima collina che domina la città nuova.

Vivere Edimburgo di notte

La movida edimburghese si svolge prevalentemente nella Old Town e nel quartiere South, dove soprattutto i giovani trovano sempre locali originali pronti ad accoglierli.

Magari per gli inglesi è molto classica, ma per i tanti visitatori stranieri c’è qualcosa di magico nella notte di Edimburgo e soprattutto nell’idea di bere tipica birra scozzese in locali che si chiamano Opium, o Frankenstein Pub , o magari al  Last Drop (ultima goccia) situato proprio sulla piazza “delle impiccagioni”.

La buona musica dal vivo si ascolta nel quartiere universitario di South, ma se volete un brivido tutto scozzese provate un pasto notturno nel “locale dei fantasmi” Banshee Labyrinth.

I locali storici di Edimburgo sono Royal Oak e Sandy’s Bell mentre non  mancano le discoteche che chiudono di solito alle 3 del mattino.

Durante l’estate il volto di Edimburgo cambia con lo Edimburgh Festival, che riempie di arte, spettacolo e musica ogni angolo della città.

Cosa mangiare

I piatti di Edimburgo sono quelli della tradizione scozzese e quando si dice Scozia, per il cibo, si dice avena.

Questo prodotto viene usato per diverse preparazioni soprattutto per le ottime gallette che accompagnano salse e formaggi.

Se non vi fa senso, provate il Black Pudding una sorta di budino fatto con cipolla, rognoni, sangue di pecora e la immancabile avena.

Le torte salate spesso ripiene di carne di pecora o manzo.

Infine, merluzzo affumicato e piatti a base di alghe del mar del nord accompagnate da ottime birre scure.

Informazioni utili

In Scozia, la valuta corrente è la sterlina, ma da qualche tempo si emette moneta locale “Scots Pound” che però vale come quella inglese.

Documenti richiesti per l’ingresso e il soggiorno sono passaporto e carta di identità. Il visto non è necessario per i cittadini UE.

Non è richiesta alcuna vaccinazione specifica.

Il fuso orario è un’ora meno rispetto all’Italia.

Le prese di corrente sono del tipo  240V, 50Hz ed è necessario l’adattatore.

Download della mappa della città di Edimburgo

Per il tuo viaggio ad Edimburgo, abbiamo pensato che ti possa servire una mappa turistica per muoverti con facilità! Scarica la mappa al seguente link:

Scarica qui la mappa turistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!